Tisana di Guaranà: Proprietà, consigli e possibili controindicazioni

Tisana di Guaranà
Tisana di Guaranà: Proprietà, consigli e possibili controindicazioni

Eccitante come il caffè, potente tonificante, efficace antiossidante, miracoloso dimagrante… o addirittura Elisir di lunga vita!

Ma cos’è esattamente il Guaranà?

In questo articolo troverete alcune informazioni importanti su questo integratore alimentare, a partire dalle sue molteplici modalità di utilizzo per arrivare, ovviamente, ad un’analisi delle sue reali proprietà benefiche (e non) per il nostro organismo.

Tisana di Guaranà: Cos’è il Guaranà?

Originario dell’Amazzonia, il Guaranà è un arbusto rampicante che produce dei frutti di colore rosso vivo contenenti dei semi bianchi con un particolarissimo “occhio”.

Sono proprio questi semi che, dopo essere stati estratti dalla bacca matura, vengono sottoposti ad un processo di torrefazione ed essiccatura che dà origine all’estratto utilizzato per tisane, infusi ed altri prodotti a base di questo vegetale.

In America Latina la pasta ottenuta tritando i semi di Guaranà viene spesso mescolata con farina di cassava o di manioca.

Tisana di Guaranà: Proprietà benefiche e dimagranti

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, il Guaranà è noto per le sue numerosissime proprietà benefiche (vere o presunte) al punto da essere considerato una sorta di pianta miracolosa. Ma quanto c’è di vero e quanto, invece, è solo frutto del mito?

Ecco alcune delle effettive proprietà di questo importante integratore alimentare:

  • Proprietà eccitanti ed energizzanti
    La forte presenza di caffeina ha un’azione eccitante a livello corticale, andando così a stimolare l’attenzione ed allontanando sensazioni di fatica e sonnolenza
  • Proprietà lipolitiche e dimagranti
    Sempre la caffeina è responsabile di un’altra proprietà del Guaranà, molto utile per chi desideri perdere peso e recuperare la propria forma fisica ideale: stimolando la termogenesi a livello del tessuto adiposo, provoca una veloce ossidazione degli acidi grassi.
  • Proprietà cardiotoniche
    La caffeina presente nel Guaranà aumenta la frequenza cardiaca e rappresenta dunque uno stimolante cardiaco.
  • Proprietà digestive e metaboliche
    Aumentando la secrezione gastrica, gli estratti di Guaranà favoriscono il processo digestivo e, al contempo, agiscono con un effetto antidiarroico. Questo integratore va inoltre a stimolare il metabolismo con la produzione di adrenalina, favorendo quindi il dimagrimento.
  • Proprietà diuretiche
    Grazie alla propria azione rilassante sui muscoli bronchiali ed alla riduzione del riassorbimento idroelettrolitico a livello dei reni, il Guaranà stimola la diuresi e contrasta la ritenzione idrica.
  • Proprietà antiossidanti
    Il Guaranà stimola l’eliminazione dall’organismo di scorie e tossine responsabili dell’invecchiamento cellulare.
  • Proprietà afrodisiache
    Non si tratta di una proprietà comprovata scientificamente, ma si ritiene che l’azione vasodilatatrice del Guaranà possa stimolare il desiderio sessuale. Si ritiene che questo integratore possa rappresentare un aiuto soprattutto nelle coppie anziane.

Tisana di Guaranà: Preparazione e Modalità di assunzione

Generalmente il Guaranà è reperibile in farmacia ed erboristeria in tre forme:

  • Pasta contenuta in cilindri
  • Estratti liofilizzati
  • Preparati per tisane e infusi

Quale che sia la modalità scelta, è estremamente importante assumere il Guaranà a stomaco pieno, in quanto questo integratore alimentare può andare ad irritare le pareti interne del nostro sistema digerente provocando dolorose gastriti o coliti.

Si sconsiglia inoltre di assumerlo la sera, poiché potrebbe provocare uno stato di eccitazione ed insonnia.

Tisana di Guaranà: Pericoli e controindicazioni

In quanto sostanza naturale, il guaranà, soprattutto se utilizzato diluito sotto forma di tisana o infuso, presenta limitate controindicazioni per la salute.

Fatte queste premesse, l’assunzione prolungata ed in grandi quantità di questo integratore naturale può provocare alcuni effetti collaterali legati principalmente a due sfere:

  • Problemi gastro-intestinali: nausea, dolori di stomaco, diarrea
  • Problemi nervosi: ansia, irrequietezza, irascibilità, insonnia

In generale, è inoltre sconsigliabile l’assunzione di guaranà o suoi derivati nei seguenti casi:

  • Bambini
  • Donne in stato di gravidanza o allattamento
  • Allergia o intolleranza alla caffeina
  • Soggetti affetti da ipertiroidismo o distonia
  • Contemporanea terapia farmacologica

In caso di dubbi è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico curante per un consiglio.

Elisa

Notizie, consigli e curiosità per aiutare a ritrovare uno stile di vita salutare... senza dimenticare la bellezza!

2 commenti

  1. Bongiorno, vorrei un informazione, io prendo una tisana di Guarrana, mi dice: (Soggetti affetti da ipertiroidismo o distonia, contemporanea terapia farmacologica, cosa mi succede se la prendo? gradire una rispusta subito grazie

  2. Bongiorno, se io prendo la tisana e sono in terapia farmacologica cosa mi succede’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.