aceto di mele

I benefici dell’aceto di mele

aceto di mele

La prima volta che abbiamo utilizzato l’aceto di mele non è stato per un uso alimentare. Avevamo letto su una rivista che era utile per schiarire i capelli e per renderli lucenti. Pur avendo un odore meno forte rispetto all’aceto di vino, ci sentivamo dei sottaceti vaganti! Vi abbiamo raccontato questo piccolo aneddoto per iniziare la giornata con un sorriso.

Il protagonista del nostro articolo è l’aceto di mele per una serie di motivi. Dovete sapere che Ippocrate lo usava per curare molti dei disturbi dei suoi pazienti. Viene prodotto dal sidro oppure dal mosto delle mele. E’ noto per i suoi effetti terapeutici e depurativi ed è un ottimo alcalinizzante. Negli ultimi anni l’aceto di mele sta vivendo un momento di gloria perché accelera il metabolismo dei grassi e tutti i nutrizionisti lo consigliano come condimento. Nella sfida contro l’aceto balsamico è lui a vincere perché ha solo 21 kcal.

L’aceto di mele contrasta anche il colesterolo alto, favorisce la digestione e riattiva la peristalsi. Se avete problemi di stipsi bevete un bicchiere d’acqua con 1 cucchiaio di aceto di mele ogni mattina e in breve tempo il vostro intestino vi ringrazierà. Inoltre è stato accertato che si riducono i rischi di contrarre infezioni alle vie urinarie.

Come condire i cibi con l’aceto di mele

Se non avete mai utilizzato l’aceto di mele come condimento, dovete sapere che il suo sapore è più delicato rispetto all’aceto di vino. Una vera fortuna per chi ha problemi di gastrite e non vuole rinunciare all’aceto nell’insalata. Se seguite un regime alimentare vegetariano, provate a condire le vostre verdure con qualche goccia. In breve tempo la pancia si sgonfierà perché contrasta le fermentazioni. Chi non riesce a sopportare il suo sapore può preparare una gustosa salsa con yogurt naturale ed erbe aromatiche, perfetta su carne e pesce.

L’aceto di mele per lo sport

L’aceto di mele è un concentrato di sali minerali. E’ ricco di potassio, fosforo, magnesio, calcio e ferro. D’estate, quando si suda molto, oppure chi fa sport, può assumerlo disciolto in frullati o succhi di frutta. In questo caso è meglio preferire prodotti di origine biologica che si differenziano perché hanno un colore più torbido. In erboristeria si trovano anche le compresse che contengono tutti i principi attivi e la dose giusta (per non esagerare!).

In forma con l’aceto di mele

Ed ora veniamo alla parte più interessante dell’articolo perché vi spiegheremo che cosa succede al nostro organismo quando assumiamo l’aceto di mele. Analizzando la sua composizione, troviamo anche molte vitamina tra cui quelle del complesso A, C, E e quelle del gruppo B. Inoltre è composto da acido acetico che controlla la glicemia. Recenti studi hanno accertato l’effetto inibitorio dei geni che accumulano il grasso nel nostro organismo. Un bicchiere con un cucchiaio di aceto di mele non ha controindicazioni, però è sempre meglio informare il vostro medico se avvertite degli strani sintomi.

Flavia

La salute non s’acquista coll’andar dal farmacista. [cit.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.