Erbe dimagranti metabolismo

Erbe dimagranti per stimolare ed accelerare il metabolismo

Erbe dimagranti metabolismo
Erbe dimagranti per accelerare il metabolismo.

L’utilizzo delle erbe come integrazione della propria dieta è un’usanza sempre più diffusa che può portare notevoli benefici. Consigliate in differenti contesti, queste sostanze naturali sono estremamente utili soprattutto all’interno di un programma mirato alla riduzione del peso corporeo.

Le erbe dimagranti si possono suddividere in tre categorie principali in base alla propria funzione (andate QUI per maggiori informazioni): depurazione dell’organismo, contrasto della fame nervosa e stimolazione del metabolismo.

Ed è proprio di quest’ultima categoria che ci occuperemo in questo articolo: Che tipi di erbe possono aiutarci ad accelerare il nostro metabolismo? Quali sono più indicate per noi? Come e quando dobbiamo assumerle? Ci sono dei rischi?

Troverete di seguito tutte le risposte!

Erbe dimagranti stimolanti: Tipologie e funzioni

Le erbe dimagranti in grado di stimolare il nostro metabolismo contengono delle sostanze che vanno ad agire direttamente sui nostri centri nervosi. Grazie ad i loro effetti eccitanti e di riduzione della fame, provocano un aumento della termogenesi e, di conseguenza, della velocità del metabolismo.

Ecco i principali tipi:

  • Caffè (semi), tè nero (foglie), cacao e cola: eccitanti per eccellenza, queste sostanze sono quelle di più immediato effetto, ma anche da utilizzare con maggiore cautela.
  • Guaranà (semi): i semi di questa pianta contengono principi attivi molto simili a quelli del caffè e, soprattutto, ad altissima concentrazione. Per avere l’equivalente di una tazzina di caffè espresso basta infatti un solo grammo di guaranà!
  • Tè Verde (foglie): oltre ad accelerare il metabolismo, il tè verde ha notevoli proprietà antiossidanti e presenta meno controindicazioni rispetto alle erbe precedentemente elencate.
  • Rhodiola Rosea: ancora relativamente sconosciuta, questa pianta agisce in modo diverso rispetto alle altre erbe di questa categoria. La Rhodiola Rosea contiene infatti sostanze in grado di favorire l’eliminazione dei grassi e, contemporaneamente, tiene sotto controllo umore ed attacchi di fame
  • Altre erbe: yohimbe (corteccia), arancio amaro (frutto acerbo), efedra (parti aeree)

Per massimizzare gli effetti, si consiglia l’assunzione di queste erbe al mattino o negli snack. Altamente sconsigliato è invece l’utilizzo alla sera in quanto si potrebbe incorrere in fastidiosi disturbi del sonno.

Erbe dimagranti stimolanti: Pericoli e controindicazioni

Trattandosi di sostanze omeopatiche completamente naturali, le erbe dimagranti che agiscono sulla stimolazione del metabolismo non presentano generalmente gravi controindicazioni. Premesso questo, un uso smodato o un’assunzione errata di questi integratori alimentari può provocare degli scompensi al nostro organismo. Ecco i principali pericoli:

  • Disturbi psichici: ansia, nervosismo, insonnia
  • Disturbi cardiovascolari: ipertensione, palpitazioni, tachicardia
  • Assuefazione: assumere queste erbe in modo continuativo per massimo un mese
  • Casi a rischio: sconsigliate a chi soffre di ipertensione, disturbi cardiovascolari e diabete
Elisa

Notizie, consigli e curiosità per aiutare a ritrovare uno stile di vita salutare... senza dimenticare la bellezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.