Tisana orthosiphon Tè Giava

Tisana di Orthosiphon o Tè di Giava: Proprietà, consigli e possibili controindicazioni

Tisana orthosiphon Tè Giava
Tisana orthosiphon o Tè di Giava

È uno dei più potenti diuretici naturali esistenti: il Tè di Giava o Tisana di Orthosiphon è caratterizzato da un potere drenante particolarmente forte, tanto da renderlo uno degli ingredienti principali nella lotta alla ritenzione idrica.

Gli infusi ottenuti a partire da questa pianta tipica dell’Indocina presentano però molte altre proprietà interessanti…

Per scoprire non vi resta che continuare a leggere.

Tisana di Orthosiphon o Tè di Giava: Proprietà benefiche e dimagranti

Pianta diffusissima nel Sud-Est asiatico e in particolar modo nell’Indonesia, l’Orthosiphon (o Tè di Giava) è stato usato fin dall’antichità come erba medicinale grazie alle sue rinomate proprietà. Ecco le principali:

  • Diuretico: le foglie di Orthosiphon facilitano l’eliminazione del sale in circolazione nel sangue e, di conseguenza, la ritenzione idrica.
  • Anticolesterolo: il Tè di Giava contribuisce a ridurre la concentrazione di colesterolo cattivo nel sangue.
  • Antiossidante: i flavonoidi lipofili contenuti nell’Orthosiphon contrastano i radicali liberi, ovvero le tossine responsabili dell’invecchiamento dell’organismo e che si accumulano specialmente nei reni e nel fegato
  • Antisettico: il Tè di Giava è caratterizzato da effetti antisettici e disinfettanti

La Tisana di Orthosiphon può dunque rappresentare un ottimo aiuto per chi desidera perdere peso, ma, ovviamente, solo se abbinata ad un regime alimentare ipocalorico e un’attività fisica regolare.

L’assunzione regolare del Tè di Giava può inoltre rivelarsi preziosa per chi soffre di ipertensione arteriosa, insufficienza cardiaca e ritenzione idrica, andando anche a combattere gli inestetismi della cellulite.

Tisana di Orthosiphon o Tè di Giava: Preparazione e Modalità di assunzione

L’Orthosiphon è facilmente reperibile in farmacia o erboristeria in diversi formati. Ecco le diverse modalità di assunzione con le rispettive posologie:

  • Bustine per tisane: una bustina per 200 ml d’acqua bollente, 2-3 tazze al giorno.
  • Foglie per infusi:
  • Tintura madre: 30 gocce 2-3 volte al giorno
  • Compresse: 2 compresse al giorno

Per massimizzarne gli effetti, le tisane andrebbero assunte lontano dai pasti.

Suggerimento: è possibile ottenere una tisana con forti poteri sgonfianti e drenanti, semplicemente creando un infuso con un cucchiaino di orthosiphon, di anice stellato e di anice verde.

Tisana di Orthosiphon o Tè di Giava: Pericoli e controindicazioni

Generalmente la Tisana di Orthosiphon non presenta particolari controindicazioni se assunta nella posologia indicata sulla confezione.

Detto questo, è però importante verificare di non essere allergici a nessuno dei componenti del Tè di Giava e, soprattutto, evitare di assumerlo in contemporanea a cure diuretiche o ipotensive. Si sconsiglia inoltre vivamente il Tè di Giava a chi soffre di insufficienza renale.

Infine, si ricorda che è importante assumere molti liquidi per reintegrare quelli persi a causa degli effetti diuretici del Tè di Giava.

Elisa

Notizie, consigli e curiosità per aiutare a ritrovare uno stile di vita salutare... senza dimenticare la bellezza!

3 commenti

  1. Ho provato il te di giava dopo aver letto le sue molteplici proprietà su sorgentenatura ed mi ha sorpreso molto anche nel gusto, meno amaro del solito te, davvero ottimo. Confermo le sue proprietà diuretiche, almeno a me aiuta molto a sgonfiarmi. Qualche volta aromatizzo la tisana con qualche altro ingrediente, tipo un pizzico di liquirizia, ma è ottima anche al naturale.

    1. Grazie mille Maria per il tuo commento. Continua a leggerci…

  2. Salve vorrei sapere se si può assumere in allattamento grazie..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.