pilates

Pilates: gli esercizi da poter fare a casa tua!

Come tutti sappiamo, svolgere una regolare attività fisica è fondamentale sia per il benessere fisico che per i positivi effetti sul nostro umore e il nostro stato d’animo. Ci sono tantissimi sport che possiamo praticare, anche se, tra il lavoro e gli impegni familiari, ci sono delle discipline che più di altre si adattano allo stile di vita frenetico e impegnativo di molti di noi. Oltre alle classiche sessioni di allenamento in palestra, le camminate all’aria aperta o le lezioni in piscina, è possibile sfruttare alcuni esercizi dello yoga e del pilates. Quest’ultimo, conosciuto anche con il nome di metodo pilates – dal nome dell’inventore Joseph Pilates – è diventato molto diffuso e conosciuto negli ultimi anni, per tutti gli effetti benefici che assicura a tutto il corpo, specialmente sulla postura e sulla colonna vertebrale. Questa disciplina incoraggia l’utilizzo della mente come controllo del corpo, aumentando la consapevolezza del respiro e concentrandosi sui muscoli posturali; con il tempo, il metodo pilates aiuta a riequilibrare il tronco vertebrale in profondità, prevenendo e alleviando mal di schiena e tonificando l’addome, i glutei e la zona lombare.

pilates

Un vantaggio notevole del pilates è la possibilità di esercitarsi a casa, con le dovute accortezze e pochi strumenti; sarà necessario procurarsi un tappetino. Ecco quattro esercizi che potete fare anche da soli:

 

 

  • Riscaldamento: rilassa la schiena. Si comincia in piedi, braccia distese lungo i fianchi; chinare la testa in avanti fino a toccare il petto con il mento, diminuendo gradualmente la pressione sulle spalle. A questo punto, procedere con un rilassamento della colonna vertebrale, chinandosi lentamente in avanti con tutto il tronco. Tornare lentamente nella posizione iniziale; ripetere 3 volte.

 

  • Sciogliere il bacino. Questo esercizio si esegue da seduti, a gambe incrociate. Spostare il bacino in avanti, poi curvare all’indietro; portare il bacino alla posizione di partenza. Ripetere 4 volte.
  • Rotolare sulla schiena. Si parte da seduti, le ginocchia al petto e braccia strette intorno alle gambe, gomiti larghi e testa inclinata verso le ginocchio. Rotolare sulla schiena all’indietro, poi di nuovo in avanti, compiendo un movimento unico e fluido, fino a ritrovare la posizione iniziale. Evitare posizioni rigide innaturali della schiena; non è necessario raddrizzare perfettamente la schiena né toccare terra con la testa. Ripetere 10 volte.

 

  • Stretching per la spina dorsale. Da seduti, gambe allungate e piedi a martello posizionati in parallelo alle spalle. Flettere il busto in avanti contraendo gli addominali, verso la colonna, espirando profondamente. Allungare le braccia verso i piedi, seguire il movimento con la schiena, fino a raggiungere il punto di massima flessione; usare gli addominali per tornare alla posizione di partenza, facendo attenzione a non dare pressione al collo. Ripetere 5 volte.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.