Tisana Monaci Buddisti

Tisana dei Monaci Buddisti: Rischi, benefici e proprietà dimagranti

Tisana Monaci Buddisti
Tisana dei Monaci Buddisti: Effetti benefici, rischi e consigli

Da migliaia di anni sono maestri nella cura dell’anima e dello spirito, ma i monaci buddisti sanno anche come prendersi cura del corpo… e anche molto bene!

Oltre che per la serenità spirituale, gli eremiti delle regioni tibetane hanno messo a punto una tisana considerata un vero e proprio toccasana per il nostro organismo.

Di seguito trovate alcune informazioni utili su questo prezioso infuso.

Tisana dei Monaci Buddisti: Ingredienti e Proprietà benefiche

Le numerose proprietà benefiche della Tisana dei Monaci Buddisti sono dovute agli speciali ingredienti con cui questo infuso viene preparato:

  • Succo di Aloe Vera in polvere: se l’utilizzo cutaneo ha forti poteri calmanti ed antinfiammatori, assunta per via orale l’Aloe Vera ha poteri lassativi e permette di velocizzare il transito intestinale depurando l’organismo.
  • Foglie di Tulsi (facoltative): considerato in India la “regina delle piante” grazie ai suoi poteri curativi, il Tulsi è caratterizzato da un forte potere antiossidante e rilassante ed ha effetti benefici sul sistema cardiovascolare e le protezioni immunitarie. Aiuta a ridurre la glicemia e la quantità di colesterolo presente nel nostro sangue.
  • Foglie di Citronella: grazie al citronellolo ed al geraniolo, la Citronella ha proprietà rilassanti contro ansia e stress, favorisce il buon funzionamento del processo digestivo e contribuisce all’eliminazione delle tossine.
  • Foglie di Tè Verde: a differenza del tè nero, il tè verde non è fermentato e può dunque mantenere caratteristiche antiossidanti per combattere l’invecchiamento cellulare così come la capacità di stimolare il metabolismo.
  • Fiori di Fiordaliso: grazie alla presenza di pectine, flavonoidi e antociani, è caratterizzato da un forte potere diuretico, il fiordaliso agisce come drenante per l’eliminazione dei liquidi in eccesso e delle tossine.

Tra i numerosi effetti benefici sul nostro organismo, la Tisana dei Monaci Buddisti ha delle proprietà che la rendono un grande aiuto all’interno di un programma dimagrante in abbinamento ad una dieta ipocalorica e ad attività sportiva:

  • Stimolazione e velocizzazione del metabolismo
  • Riduzione del colesterolo e della massa grassa
  • Proprietà drenanti e depurative

Tisana dei Monaci Buddisti: Modalità di assunzione

Per ottenere i maggiori effetti benefici, la Tisana dei Monaci Buddisti andrebbe assunta tre volte al giorno lontano dai pasti, possibilmente preparandola fresca di volta in volta. È comunque anche possibile lasciarla riposare per alcune ore e berla fredda.

Come modalità di preparazione, si consiglia di far bollire 200 ml d’acqua per ogni persona e, una volta raggiunto il punto di ebollizione, aggiungere un cucchiaino di miscela da lasciare in infusione per circa 10 minuti con il coperchio chiuso. Se non si utilizza un colino per l’infusione, è necessario filtrarla prima dell’assunzione.

Grazie al sapore gradevole, la Tisana dei Monaci Buddisti non necessita di dolcificanti.

Tisana dei Monaci Buddisti: Pericoli e controindicazioni

Essendo completamente a base di ingredienti naturali, se assunta secondo le dosi indicate, la Tisana dei Monaci Buddisti presenta solo molto raramente controindicazioni per l’organismo.

In individui già a rischio possono però manifestarsi alcuni effetti collaterali:

  • Disturbi dell’ansia a causa della presenta delle xantine
  • Problemi intestinali come coliche o diarrea per via dell’aloe vera
  • Interferenze con terapie farmacologiche

Per precauzione, se ne sconsiglia inoltre l’assunzione da parte di bambini e donne in gravidanza.

Elisa

Notizie, consigli e curiosità per aiutare a ritrovare uno stile di vita salutare... senza dimenticare la bellezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.