Seitan

Seitan: la bistecca di grano ricca di proteine e senza colesterolo

Seitan
Il seitan è un alimento proteico che si ricava dal glutine contenuto nel grano tenero o negli altri cereali. Si tratta di un concentrato di proteine alternativo, indicato per chi segue una dieta vegetariana o vegana. La ricetta tradizionale prevede l’estrazione del glutine dalla farina di frumento e la cottura in acqua con salsa di soia, alga kombu e aromi vari. L’aspetto ricorda molto quello di un polpettone di carne anche se la consistenza è morbida, il sapore invece è dolce.

Le origini del seitan

Il seitan è tipico della tradizione culinaria giapponese ed è conosciuto anche con il nome di kofu (glutine di grano). L’etimologia della parola è: sei (è), tan (proteine). Per estrarre il glutine dalla farina si deve lavorare in maniera energica, aggiungendo sempre acqua. La massa che si ottiene viene “lavata” per eliminare l’amido. Grazie alla sua composizione, il seitan può imitare benissimo la carne, basta andare in un negozio di prodotti bio per vedere che nel banco frigo ci sono hamburger di seitan, bistecche di seitan, spezzatino di seitan e altro. Aggiungendo le spezie il suo sapore diventa più deciso.

Proprietà del seitan

L’apporto proteico del seitan è piuttosto elevato e per completare la catena degli amminoacidi essenziali deve essere abbinato a piselli, fagiolini o ceci, come contorno o lontani dal pasto. Il seitan contiene solo 120 calorie per 100 grammi di prodotto ed è privo di grassi saturi e colesterolo.

Come preparare il seitan in casa

seitan_lavorazione

Preparare il seitan in casa è molto facile ed economico. Vi consigliamo di impastare a mano e di non utilizzare mai il mixer perché questo potrebbe compromettere l’estrazione completa dell’amido. Per la cottura usate delle fette sottili perché il seitan si espande, all’impasto potete aggiungere anche un trito di prezzemolo, aglio e zenzero fresco. Una volta preparato deve essere consumato subito, altrimenti si può conservare in frigo in un contenitore di plastica con la sua acqua di cottura. Vi sono due metodi per preparare il seitan in casa, con il glutine e con la farina di frumento.

  • Seitan con glutine (preparazione veloce)

Occorrente: 1 ciotola, pentola capiente, pellicola trasparente, schiumarola, acqua, glutine, salsa di soia, alga kombu, sale.

Il glutine è la parte proteica del frumento e questa preparazione è molto più veloce rispetto a quella tradizionale perché si utilizza il preparato già pronto in commercio in bustine da 100-150 grammi. Versare tutto nella ciotola con una quantità di acqua il doppio del peso del glutine e mescolare con le mani sino ad assorbire tutta l’acqua e formare un impasto elastico. Se rimane dell’acqua eliminare e impastare ancora. Lasciare riposare l’impasto per circa ¼ d’ora. Nel frattempo nella pentola, portare ad ebollizione 3 litri di acqua con 5 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaino di sale e 5 centimetri di alga kombu. Prima di immergere il seitan nel liquido, formare un salsicciotto, e cuore a fuoco lento per 45 minuti. Dopo 25 minuti dall’immersione girare il seitan per consentire una cottura uniforme.

  • Seitan con farina integrale (preparazione classica)

Occorrente: 500 grammi di farina integrale di grano, 75 ml di acqua, salsa si soia, alga kombu, sale, zenzero in polvere.

Disporre la farina in una ciotola e versare l’acqua calda, far riposare l’impasto ottenuto per una notte, coperto con la pellicola. Al mattino trasferirlo nel colapasta e lavare alternando acqua calda e fredda per lavare via l’amido e la crusca. Quando l’acqua sarà trasparente, cuocere la palla di seitan in acqua bollente e aspettare che venga a galla. Togliere la palla con la schiumarola e aggiungere all’acqua la salsa di soia, l’alga kombu e lo zenzero. Cuocere nel liquido per ancora 1 ora, asciugare e condire in base ai propri gusti personali.

Flavia

La salute non s’acquista coll’andar dal farmacista. [cit.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.