quandong

Frutti esotici: conosciamo il quandong (pesca del deserto)

quandong

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei frutti esotici e più strani. Oggi conosceremo il quandong, chiamato anche “pesca del deserto”, un frutto che cresce solo in Australia. Per decine di migliaia di anni è stata una delle risorse alimentari delle popolazioni aborigene. L’arbusto è di piccole dimensioni e non supera i 4 metri di altezza, la corteccia è di colore scuro e piuttosto ruvida, mentre le foglie sono di colore verde chiaro. Il frutto del quandong è verde, ma quando matura tende al rosso, come potete vedere dalla foto. La raccolta viene effettuata nei mesi di settembre e ottobre, molto dipende dalla quantità delle precipitazioni. Se sono state scarse, la polpa ha un sapore acidulo, ma il suo gusto è piacevole simile a quello dell’albicocca e della pesca.

Dal punto di vista nutrizionale il quandong è eccezionale! É ricco di vitamina C (ne contiene almeno il doppio delle arance). Dopo il raccolto i frutti avvizziscono ma basta metterli in acqua per farli rinvenire. Solitamente quando ci sono annate molto abbondanti, i frutti si riducono in poltiglia, si trasformano in panetti e vengono essiccati. Il nocciolo non è commestibile in quanto contiene un agente tossico, quindi viene consumato solo in periodi di carestia. Al suo interno vi sono il 25% di proteine e il 70% di oli. Solitamente vengono tritati e ridotti in pasta spalmabile che viene applicata sul corpo per curare vari disturbi comuni. Gli aborigeni consumano il frutto del quandong sotto forma di bevanda per ripulire il corpo dalle tossine e trovare sollievo dai reumatismi.

Il quandong è considerata una specie unica e non vi sono altre varietà, in passato sono stati eseguiti degli esperimenti per aumentare la taglia del frutto, ma sono stati utilizzati solo alberi originali. Uno degli studi scientifici si è concluso nel 1999 (è durato 30 anni) ma non sono emersi dati commerciali rilevanti. In molti hanno provato a coltivare il quandong, ma la pianta non ha mai attecchito. Cresce spontaneamente allo stato selvatico ed è esposta alle minacce dei bovini e dei dromedari australiani che si trovano allo stato brado.

Se vi trovate in territorio australiano state molto attenti a non confondere il quandong con altri frutti che hanno la stessa forma (anche la pianta trae in inganno!). Crescono sui “Santalum murrayanum” e hanno un sapore sgradevole e amaro.

Flavia

La salute non s’acquista coll’andar dal farmacista. [cit.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.