La dieta dei 22 giorni: perdere 11 kg in maniera naturale e mantenersi in forma come Beyoncè

dieta dei 22 giorni

Ventidue giorni per dimagrire: sogno o realtà? Beyoncè, Jennifer Lopez e Shakira sono solo alcune delle star che hanno invertito la tendenza e hanno perso i chili in eccesso. Questa dieta è stata ideata da Marco Borges, un esperto in nutrizione e fisiologo dello sport ed è considerata rivoluzionaria.

Il programma intensivo consente di fare un reset al metabolismo e anche alla mente, modificando radicalmente il proprio stile di vita. Oltre a dimagrire, questa dieta previene tumori, abbassa il colesterolo e protegge il cuore. Tutto questo in tre settimane. Il regime alimentare si sviluppa con una formula di 80-10-10, ovvero 80% di carboidrati, 10% di grassi e 10% di proteine. Per i ricercatori, il nostro cervello è una macchina straordinaria, capace di riprogrammarsi in 21 giorni.

La dieta dei 22 giorni si sviluppa secondo queste linee guida:

  • Consumare alimenti freschi e vegetali al 100% (cereali, frutta, verdura);

  • Fare tre pasti consapevoli al giorno avvertendo il senso di sazietà (non si devono contare le calorie a tavola ma tenere fede per le prime due settimane alle porzioni* indicate!);

  • Muoversi: il calo di peso corporeo è dato per il 75% dalla dieta e per il 25% dall’attività fisica. Bastano 30 minuti al giorno di marcia, jogging, salto della corda oppure bicicletta;

  • Bere 9 bicchieri di acqua da 240 ml così come suggerito dall’’Institute of Medicine. Al mattino sorseggiate acqua e limone per reidratare, inoltre non bevete quando avete sete.

Le *porzioni di cui vi abbiamo parlato prima sono le seguenti:

  • Condimenti: aceto, limone, lime a volontà;

  • Grassi sani (come avocado) 80 grammi;

  • Cereali 90-180 grammi;

  • Legumi 80-160 grammi

  • Frutta 170 grammi;

  • Frutta secca 40 grammi;

  • Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio;

  • Verdura 240-480 grammi.

dieta dei 22 giorni - dimagrire

Dieta dei 22 giorni: lo schema 80-10-10

Un pasto, per essere bilanciato, deve essere costituito dall’80% di carboidrati. Spesso sentiamo dire che i carboidrati fanno male alla salute, ma si tratta di una mezza verità perché quelli semplici vengono digeriti molto in fretta e si trasformano in salute. Questo tipo di carboidrati si trovano nella frutta e verdura, nei cereali integrali e nei legumi. Il 10% delle proteine deve essere di tipo vegetale e quelle più complete si trovano nei semi di chia, canapa, quinoa e grano saraceno. Infine vi sono i grassi, quelli “buoni”, ovvero gli omega 3 e gli omega 6.

Per farvi capire come funziona la dieta dei 22 giorni ecco a voi un esempio di menu. A colazione è consigliato il porridge di banana e mirtilli da preparare con avena istantanea, latte di mandorle, banana e mirtilli freschi. Cuocete l’avena con il latte di mandorle e poi unite la frutta. A pranzo invece preparate un’insalata di quinoa e lenticchie, aggiungendo delle spezie benefiche come cumino e coriandolo. A piacere potete unire delle carote e gli spinaci. Per la cena invece è consigliato il taco alle noci, un piatto molto speziato dove la protagonista è la lattuga romana che si utilizzano per contenere la salsa a base di noci, cumino, coriandolo, aceto balsamico, succo di fiori di cocco o salsa di soia, paprika, aglio in polvere e pepe nero macinato. Per guarnire scegliete i pomodorini ciliegino e gli avocado neri.

Flavia

La salute non s’acquista coll’andar dal farmacista. [cit.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.