Dieta Minestrone

Dieta del Minestrone: Rischi, benefici e proprietà dimagranti

Dieta Minestrone
Dieta dello Minestrone: Rischi, benefici e proprietà dimagranti

È considerata la dieta depurativa per eccellenza, usatissima per rimettersi in forma dopo le abbuffate del periodo festivo.

Stiamo parlando della Dieta del Minestrone, un regime alimentare che fa della semplicità il proprio punto di forza. Per non parlare del rapido dimagrimento che comporta nella maggior parte dei casi.

Ecco dunque alcune informazioni utile su questo programma dietetico, inclusi benefici, varianti e possibili rischi.

Dieta del Minestrone: Come funziona

Nata in America come preparazione dei pazienti ad interventi chirurgici al cuore, la Dieta del Minestrone è oggi uno dei regimi alimentari più comuni da chi desidera perdere peso velocemente, specialmente tra i vegetariani.

Ma in cosa consiste esattamente? Il programma che copre generalmente una settimana (ma può essere anche ripetuto per 15 giorni). Ecco lo schema generale:

  • Giorni 1-3: mangiare esclusivamente minestrone, verdura e frutta (eccezion fatta per le banane)
  • Giorno 4: aggiungere latte scremato e banane
  • Giorno 5-6: aggiungere le proteine, possibilmente magre (pollo e pesce)
  • Giorno 7: accompagnare al minestrone del riso integrale

In generale, durante tutto il corso del programma settimanale, bisogna rispettare le seguenti regole:

  • Alimenti vietati: pasta, pane, dolci, legumi, bevande gassate, alcolici, condimenti semplici (olio d’oliva e burro)
  • Alimenti concessi: tè e caffè (rigorosamente senza zucchero) e, l’ultimo giorno, succhi di frutta non dolcificati

Dieta del Minestrone: Proprietà benefiche e dimagranti

La Dieta del Minestrone presenta indubbiamente notevoli vantaggi, specialmente per chi desidera perdere velocemente i chili di troppo. Grazie al basso apporto calorico, alla quasi assenza di carboidrati e grassi (e, nella versione più restrittiva, anche proteine) questo regime dietetico garantisce un dimagrimento molto rapido.

In aggiunta, l’assunzione giornaliera di grandi quantità di verdura garantisce un introito di vitamine, fibre e sali minerali, sostanze importanti per il loro ruolo disintossicante e depurativo. La Dieta del Minestrone fornisce dunque anche un valido aiuto per combattere la ritenzione idrica ed i suoi inestetismi (come la cellulite).

Dieta del Minestrone: Controindicazioni e rischi

Nonostante le proprietà benefiche sopra elencate, la Dieta del Minestrone non è priva di controindicazioni e, se condotta in modo estremo o per lunghi periodi, può anche portare a dei rischi per la salute.

Ecco, dunque, i principali aspetti negativi di questo programma alimentare:

  • Squilibrato e monotematico: disabitua l’organismo ad un’alimentazione completa e può causare, oltre ad uno squilibrio, un rapido recupero dei chili persi non appena la dieta viene interrotta
  • Quasi totale assenza di Proteine: in questo modo il dimagrimento viene purtroppo accompagnato da una perdita di massa muscolare
  • Carenza di carboidrati complessi: i valori glicemici del sangue possono risentirne
  • Scarsità di vitamine: con la cottura delle verdure, infatti, questi elementi importantissimi per il nostro organismo vanno perduti

È dunque importante seguire la Dieta del Minestrone solo per brevi periodi e proseguire poi con un programma di mantenimento che preveda l’introduzione graduale di tutti i macronutrienti: proteine, carboidrati e grassi.

Elisa

Notizie, consigli e curiosità per aiutare a ritrovare uno stile di vita salutare... senza dimenticare la bellezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.