Verga d'oro, virtù, proprietà, controindicazioni

Verga d’oro: proprietà, benefici, controindicazioni per il nostro benessere

Verga d’oro: conosciamone usi, impieghi, effetti collaterali eventuali e controindicazioni per il benessere del nostro organismo

La Verga d’oro, nota come Solidago virgaurea è una pianta erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Si presenta con un fusto piuttosto lungo e con fiori di color giallo quasi aureo. Essa cresce spontaneamente in zone collinari o montane  e nei prati verdi. E’ molto conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo per le sue proprietà e virtù benefiche per il nostro organismo: è particolarmente indicata nelle infezioni della vescica e dei reni ed è infatti molto efficace in caso di cistite, uretriti, calcoli renali, in quanto possiede importanti proprietà diuretiche ed aiuta a prevenire svariate tipologie di infezioni. Inoltre, è molto apprezzata per la sua azione depurativa e per questo gli esperti suggeriscono trattamenti a base di questa pianta contro gli inestetismi della cellulite e per combattere la ritenzione idrica. Tuttavia è raccomandabile consultare il medico di fiducia oppure il farmacista prima di intraprendere cure a base di questa pianta in modo valutarne le precauzioni d’uso.

Verga d'oro, virtù, proprietà, controindicazioni
Verga d’oro

Proprietà e benefici della verga d’oro

La pianta contiene numerosi principi attivi ed apporta significativi benefici al nostro organismo.  Essa contiene saponine, flavonoidi, acidi fenolici, oli essenziali e tannini. Come già evidenziato su, la verga d’oro possiede importanti proprietà di tipo anti-infiammatorio, decongestionante e diuretico e tutto questo grazie agli oli essenziali, resine e principi attivi in essa contenuti, che svolgono un’azione importante e non trascurabile sull’apparato uro-genitale. In realtà questa pianta non consente soltanto di urinare di più e con maggiore frequenza, ma di eliminare scorie e tossine in eccesso garantendo non solo una cute più elastica e sana, ma anche benefici non trascurabili per la nostra salute. Inoltre la verga d’oro è molto apprezzata anche per le sue proprietà disinfettanti e antisettiche, soprattutto per il cavo orale, se si pensa che con la sua tisana o il suo “sciroppo” possono essere effettuati dei gargarismi contro le infezioni più comuni. Gli antichi greci e romani utilizzavano questa pianta soprattutto in caso di ferite, perché ne avevano rilevato la sua importante azione cicatrizzante.

Verga d’oro, i suoi preparati: tisane, decotti, sciroppi, tintura madre

La verga d’oro cresce sia in collina che in montagna e predilige ambienti climatici temperati-freddi. Di questa pianta si utilizzano soprattutto le sue foglie che possono essere impiegate per la preparazioni di tisane, decotti, infusi, tinture madri, quest’ultima particolarmente indicata per le infezioni alla vescica oppure alle vie urinarie. Assumere verga d’oro può arrestare la crescita di funghi e di microrganismi, attenua gli  stati infiammatori, la flatulenza e in caso di febbre oppure di influenza, può abbassare la temperatura corporea e la sua azione è molto apprezzabile in caso di renella, calcoli e nefriti acute e croniche e può curare la diarrea. C’è chi coltiva questa pianta in giardino ed è bene sapere che la verga d’oro predilige terreni silicei e può crescere in brevissimo tempo.

Effetti collaterali e controindicazioni

La verga d’oro è una pianta dalle apprezzabili e riconosciute proprietà. Consente al nostro organismo, come già espressamente indicato su, di eliminare le scorie e i liquidi in eccesso grazie alle sue riconosciute virtù anti-infiammatorie, diuretiche e depurative. Tuttavia, è necessario non assumere la verga d’oro in tutte le sue preparazioni in caso di assunzione di farmaci che favoriscono ed accentuano la diuresi. Non si riscontrano particolari effetti dannosi o collaterali. Può essere associata ad una dieta vegetale ricca di cibi e sostanze liquidi. Non bere tisane, decotti, etc durante gravidanza e allattamento e sospendere immediatamente il trattamento in caso di ipersensibilità accertata verso uno o più dei suoi componenti.

E per saperne di più sui rimedi di origine naturale, non resta che approfondire dando una occhiata alla categoria dedicata alle Cure e Rimedi di Madre Natura, per scoprire l’importante azione che tisane, decotti, tinture madri preparati con erbe e piante e oli essenziali di origine naturale possono svolgere sul nostro organismo!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.