Cassia angustifolia: rimedi naturali e benefici per la salute

Cassia angustifolia: ecco le proprietà benefiche e curative di questa pianta di origine africana e asiatica

La cassia angustifolia è un arbusto annuale o perenne originario dell’Africa e dell’Asia conosciuta in ambito farmaceutico e curativo per le sue innumerevoli proprietà benefiche. Appartiene alla famiglia delle Cesalpinacee e viene impiegata anche in ambito ornamentale. Cresce in terreni umidi e predilige una esposizione ben soleggiata. E’ resistente, duratura nel tempo e non richiede particolari cure.  Ha proprietà antidiabetiche e sottoforma di tisane o infusi, aiuta a combattere fastidiosi disturbi gastrointestinali e la tensione addominale ( gonfiore dopo i pasti, etc). Conosciuta fin dai temi più antichi ( la sua coltivazione era ben nota agli antichi Greci)  è chiamata anche Senna o Vescicaria ed è un valido ed efficace rimedio contro la sindrome dell’intestino pigro.

cassia angustifolia
Cassia angustifolia

 

Le proprietà benefiche della cassia angustifolia

La cassia angustifolia, che è giunta nel nostro continente grazie agli Arabi nel lontano anno Mille, presenta una elevata quantità di  resine, flavonoidi e alcoloidi, soprattutto nelle foglie e nei semi. Ha riconosciute proprietà lassative ed aiuta a combattere la stitichezza, in quanto stimola la peristalsi intestinale. I suoi principi attivi svolgono un’azione rigenerante e depurativa in quanto diminuiscono la permeabilità della mucosa intestinale. Inoltre è un antidiabetico naturale ed aiuta a  “tenere a bada il colesterolo cattivo“. Ha proprietà antiossidanti, in quanto svolge un’azione efficace contro l’invecchiamento cutaneo e vanta anche virtù antibatteriche. Ma non solo. E’ anche impiegata per incrementare il tono muscolare dell’apparato urinario.

Infusi, tisane e non solo: gli utilizzi della cassia

Le foglie vengono raccolte prima e durante la fioritura e i frutti, invece, vengono colti quando risultano completamente maturi. Essi, poi, vengono fatti essiccare all’ombra e conservati in sacchetti di carta. La cassia angustifolia può essere impiegata per la preparazione di infusi e decotti e va sorseggiata di sera, prima di coricarsi. Oltre che come infuso o tisana, la cassia angustifolia può essere assunta anche sottoforma di polvere: in questo ultimo caso, va pestata con un mortaio, messa in un recipiente  e mescolata al miele o ancora può essere utilizzata come clistere. Normalmente gli effetti lassativi si manifestano dopo circa sei ore dall’assunzione che può avvenire anche per due giorni consecutivamente.

Rischi connessi al sovradosaggio e controindicazioni: la cassia angustifolia non va assunta se…

Come tutte le erbe mediche dalle proprietà curative, anche la cassia angustifolia va assunta con cautela e moderazione e senza esagerare. Essendo un lassativo naturale, va presa seguendo le indicazioni del medico, perché un suo “abuso” potrebbe provocare forti mal di pancia e diarrea e cioè sortire l’effetto contrario. Questa pianta potrebbe compromettere l’assorbimento di alcuni farmaci ed è infine sconsigliabile assumerla in gravidanza ( o comunque durante l’allattamento), in quanto potrebbe provocare forti contrazioni a livello addominale. E’ preferibile non bere infusi o comunque assumere preparati a base di cassia durante il ciclo mestruale o in caso di cistite. Il sovradossaggio può provocare nel soggetto: nausea, vomito, tensione addominale e va ingerita in piccole dosi e dietro il consulto di un medico in caso di emorroidi o in caso di altre affezioni  a carico del colon-retto.

La cassia angustifolia depura l’organismo e combatte la stipsi. Va assunta con cautela e rappresenta un valido rimedio sia contro la  sindrome dell’intestino pigro, che per riequilibrare la normale funzione dell’apparato gastro-intestinale a seguito ed in concomitanza a cambiamenti e modifiche dovuti alla dieta, oppure ad operazioni chirgiche o a stipsi causata da viaggi, ovvero in tutte quelle situazioni in cui il soggetto, a seguito di modifiche dello stile di vita,  può vivere situazioni di stress che si ripercuotono inevitabilmente sulla salute e compromettere la sua serenità e stabilità. A presto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.