Boswellia: proprietà e controindicazioni

Boswellia: virtù, proprietà ed effetti collaterali

Boswellia: un rimedio naturale dalle innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo

La Boswellia è una pianta molto apprezzata e conosciuta per le sue innumerevoli proprietà, tra cui quelle antibatteriche ed antinfiammatorie. Con tale termine, si indica, più nello specifico, un gruppo di piante di diverse specie, appartenenti al genere Burseraceae e che prediligono terreni asciutti collinari dai suoli calcarei. La Boswellia è resistente al gelo così come alla mancanza d’acqua e riesce a crescere ed a svilupparsi anche in situazioni estreme, come in caso di siccità e può crescere anche fino ad un altitudine di 1200 metri. Essa si trova in prevalenza in India, Pakistan, Arabia meridionale e in Africa. In ambito curativo, delle circa trenta specie esistenti e/o conosciute, quella più utilizzata è sicuramente la Boswellia serrata, di cui si utilizza soprattutto la resina che l’albero essuda dalla sua corteccia e che possiede innumerevoli virtù e proprietà benefiche per il nostro organismo. La Boswellia è in grado di lenire i disturbi che artrite, artrosi, dolori muscolari e reumatismi o i sintomi dell’influenza stagionale provocano negli individui colpiti.

Boswellia: proprietà e controindicazioni
Boswellia- rimedi e cure naturali

Boswellia: l’oleoresina aiuta a lenire diversi disturbi. Ecco perché…

La resina della Boswellia è in grado di lenire diversi disturbi, in quanto possiede importanti caratteristiche e proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie. In particolare l’acido beta-boswellico presente nell’oleoresina, aiuta a contrastare numerosi disturbi e patologie di origine batterica. La gommo-resina presenta alte concentrazioni di acidi boswellici e tetraciclici e polisaccaridi i quali svolgono delle azioni molto importanti, fra cui possiamo ricordare l’inibizione della produzione di sostanze che amplificano i processi infiammatori e in più impediscono ai  leucociti polimorfonucleati di distruggere il tessuto connettivo. Tali acidi per queste ed altre ragioni, sono  in grado di agire direttamente sul sistema osteo-articolare e di ridurre il gonfiore, il dolore e di migliorare significativamente la motilità delle articolazioni.

Usi della Boswellia come rimedio naturale e curativo

La Boswellia viene impiegata come rimedio naturale e curativo per la cura di diversi disturbi, come ad esempio artrosi, reumatismi e patologie transitorie delle vie respiratorie. La resina della pianta, con i suoi principi attivi, rappresenta uno degli ingredienti principali alla base di creme dalla azione antibatterica ed antisettica ed è particolarmente indicata nell’ambito della cura dell’acne e per contrastare la dermatite seborroica. Questo rimedio naturale si può trovare in commercio sottoforma di oli, creme ed unguenti oppure in compresse o tintura madre. Normalmente, gli esperti, suggeriscono di continuare ad assumere preparati a base di questa pianta, anche dopo la scomparsa del dolore, per pochi giorni.

Boswellia: quando e perché non assumere i suoi preparati

Come accade per tutti i rimedi di origine naturale, prima di assumere la boswellia è necessario chiedere il parere del medico e del farmacista di fiducia, in quanto i soggetti ipersensibili ai suoi principi attivi, potrebbero manifestare reazioni allergiche. Questa pianta, tuttavia, non presenta particolari effetti collaterali. E’ necessario non assumere preparati a base di boswellia in concomitanza con farmaci cortisonici. Si sono osservati rari casi di nausea e diarrea.

La Boswellia, dunque, è un efficace rimedio per lenire dolori e disturbi e le più disparate patologie. Per scoprire gli altri rimedi che il mondo di Madre Natura offre, non resta che dare subito un’occhiata alla categoria dedicata. A presto!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.