I benefici dell’aceto per la pelle e i capelli

L’aceto è utilizzato comunemente in cucina per condire e insaporire le pietanze; c’è un utilizzo meno diffuso di questo prezioso liquido, dagli effetti sorprendenti. Infatti, l’aceto può diventare l’ingrediente segreto di ricche maschere per il viso e per i capelli; è fondamentale diluire la sostanza con acqua, per evitare degli effetti troppo aggressivi causati dall’acidità naturale contenuta al suo interno. Uno degli aceti più diffusi e utilizzati è l’aceto di mele, molto noto per i suoi effetti benefici sull’organismo. Si sa, una mela al giorno toglie il medico di torno; una grande verità popolare, considerato che, tra gli effetti benefici di questo frutto, ricordiamo che le mele aiutano ad attenuare il senso di fame, stimolano la circolazione e contribuiscono a mantenere il peso forma aumentando il metabolismo. L’aceto di mele è quindi una perfetta combinazione per un elisir di salute e bellezza; vediamo insieme come utilizzarlo nella routine quotidiana per il viso e per i capelli!

aceto

 

    • Pulizia del viso. Anche se può sembrare aggressivo, in realtà l’aceto di mele diluito e imbevuto in un batuffolo di cotone avrà effetti straordinariamente benefici sulla vostra pelle. Infatti, con l’utilizzo quotidiano per almeno 5 giorni, andrà ad attenuare le macchie sul vostro viso, riducendo anche la presenza dei punti neri. Basterà passare il cotone imbevuto sul vostro viso la sera, lasciando agire per tutta la notte; al mattino, sarà sufficiente sciacquare il viso e procedere con la vostra consueta routine, una crema idratante e un tonico per la pelle. L’aceto di mele vi aiuterà a mantenere il naturale pH della pelle, arginando i danni causati dall’inquinamento e dai cambiamenti climatici.

 

  • Aceto di mele sui capelli. Per avere un effetto di straordinaria lucentezza, è possibile usare l’aceto di mele dopo lo shampoo, prima del risciacquo finale: basterà aggiungerne un cucchiaino in un flacone da un litro riempito d’acqua fredda. In questo modo, i capelli potranno recuperare il loro pH acido naturale, oltre che beneficiare di un notevole effetto rinforzante e ritardante del decadimento organico. L’aceto di mele ha un pH acido che si aggira tra 4 e 5; proprio questa caratteristica è in grado di di far abbassare e chiudere le squame del fusto del capello, facendolo risultare subito più liscio al tatto e lucido a colpo d’occhio. Inoltre, l’aceto di mele si rivela un ottimo antibatterico naturale per i capelli, utile rimedio per svariati problemi del cuoio capelluto. Oltre a tutti questi benefici, l’aceto avrà un effetto sgrassante sul capello assicurando una buona difesa contro la forfora, alleviando anche il fastidioso prurito ad essa associata.

 

 

È importante non esagerare con la quantità di aceto, sia per una questione di odore emanato dalla pelle o dai capelli, sia per non ottenere un effetto contrario di irritazione della pelle o stopposità dei capelli; se proprio non sopportate l’odore dell’aceto, è possibile aggiungere del succo di limone all’aceto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.