come mantenere l'abbronzatura

Come conservare l’abbronzatura

come mantenere l'abbronzatura

Al rientro dalle ferie uno dei problemi principali non è disfare la valigia e nemmeno lavare la montagna di vestiti che avete portato con voi e non avete mai indossato, ma “che fai? una rinfrescata non gliela vogliamo dare?”. La missione del 1° settembre è: conservare l’abbronzatura! Se madre natura non è stata clemente e avete una riserva minima di melanina e per il sole siete “brutti” (perché lui bacia solo i belli), ci siamo qui noi di Passione Salute che abbiamo tutti i consigli per evitare che l’abbronzatura conquistata con tanta fatica svanisca nel giro di una settimana. In rete ci sono tantissime guide come questa, lo sappiamo, però chi vi scrive a giugno esibisce (con vergogna) gambe così bianche che superano persino la prova del luminol!

Come conservare l’abbronzatura: 5 consigli

Avete letto proprio bene, noi abbiamo scoperto come conservare l’abbronzatura con 5 semplici passaggi che tutti possono eseguire, anche i più pigri.

  1. Esfoliate la pelle: due volte alla settimana dovete fare uno scrub per eliminare lo strato di cellule morte. Bisogna sfatare il mito per cui lo scrub lavi via l’abbronzatura, e soprattutto non bisogna confondersi con il peeling. Lo scrub rinnova il colorito della pelle, ma usate solo acqua fredda o tiepida;

  2. Idratate la pelle: via libera a creme e lozioni a base di sostanze emollienti che prevengono la secchezza e la desquamazione. Per alcune pelli è necessaria l’applicazione sia al mattino che alla sera perché l’acqua del mare ha alterato lo strato idro-lipidico, impoverendolo;

  3. Scegliete le CC cream: per intensificare il colore della pelle del viso queste creme da giorno sono perfette in quanto stimolano la produzione di melanina. In commercio non vi sono molte tonalità però il nostro consiglio è di sceglierne una di un tono più scuro rispetto a quella che prendiamo in inverno perché potenziano quello dell’incarnato;

  4. Fate sport all’aria aperta: approfittate delle prime ore del mattino per fare una camminata veloce e farvi abbracciare dai raggi del sole. In questo modo la circolazione sanguigna viene stimolata e il metabolismo si riattiva. Potete approfittarne per perdere qualche chilo in più accumulato sull’addome e per fare l’ultima ricarica di vitamina D in vista del lungo inverno;

  5. Mangiate cibi ricchi di betacarotene: se ci pensate è la stessa cosa che avete fatto per abbronzarvi più in fretta! Il betacarotene è il precursore della vitamina A, e ha molteplici azioni sull’organismo; oltre a dare un colore dorato alla pelle aumenta le difese antiossidanti. Quindi via libera a centrifugati di frutta e verdura a base di pomodoro, carote, zucca, melone, mango, pesche e albicocche.

Flavia

La salute non s’acquista coll’andar dal farmacista. [cit.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.