Balsamo del Perù, proprietà evirtù per il nostro benessere

Balsamo del Perù: proprietà, virtù e controindicazioni per il benessere della persona

Balsamo del Perù: benefici e proprietà curative per il nostro benessere

Il balsamo del Perù è un estratto che si ricava da un albero, Myroxylon balsamum, originario dell’America centrale e meridionale e appartenente alla famiglia delle Fabaceae e possiede innumerevoli virtù e proprietà benefiche per il nostro benessere. Conosciuto fin dai tempi più antichi, oggi è usato in fitoterapia e in erboristeria per la cura di numerosi disturbi. L’estratto si ottiene dall’essudato resinoso della corteccia dell’albero. Incidendola oppure battendola, viene prodotto un liquido dalle innumerevoli proprietà benefiche e dall’odore gradevole. Questa sostanza resinosa, infatti, vanta proprietà antisettiche, balsamiche, cicatrizzanti ed è impiegata moltissimo per la cura di tosse e affezioni ai bronchi e può essere usata sia per uso interno ( presente in medicinali specifici e sotto forma di pillole o sciroppi) che esterno. Inoltre il balsamo del Perù è largamente impiegato per la profumazione di numerosi prodotti cosmetici.

Balsamo del Perù, proprietà evirtù per il nostro benessere
Albero da cui si ricava il Balsamo del Perù

Come si presenta in natura e come si produce il balsamo del Perù

La Myroxylon balsamum è una leguminosa dell’America Centrale, molto diffusa lungo le coste di El Salvador. Si tratta di un albero alto circa 25 metri i cui rami presentano foglie composte; i fiori sono disposti in grappoli mentre il frutto è un legume. Il balsamo non è presente negli alberi sani in quanto la sua formazione è di origine patologica, cioè si origina dalle parti danneggiate della corteccia a seguito di battitura. La parte che è stata traumatizzata viene poi scottata e così inizia l’estrazione della sostanza. Il balsamo si presenta come un liquido di colore marrone, il cui odore somiglia moltissimo alla vaniglia. I componenti principali sono benzil-cinnamato-cinnamein-cinnamil cinnama to-striracina, ovvero gli esteri dell’acido cinnamico e benzoico.

Usi e indicazioni terapeutiche del Balsamo del Perù

Il balsamo del Perù è molto impiegato per uso esterno in quanto svolge una azione cicatrizzante e antisettica. E’ usato anche per la cura della scabbia in quanto svolge un’azione antiparassitaria, antifungina e disinfettante. E’ utilizzato anche per la cura delle infiammazioni a carico dell’apparato respiratorio, contro asma, catarro, tosse e bronchite. Grazie alla sua azione antisettica, trova validi impieghi anche per la cura di piaghe e di ferite, dermatosi, pediculosi ed è utilizzato anche per la cura delle emorroidi.

Prodotti cosmetici e alimentari a base di Balsamo del Perù

Avendo una profumazione molto forte, questo estratto è impiegato anche in ambito cosmetico o alimentare per il suo gradevolissimo aroma che ricorda un po’ quello della vaniglia. Nel primo caso lo ritroviamo in saponi, bagnoschiuma, shampoo, prodotti per il make-up e creme; nel secondo caso è utilizzato per aromatizzare frutta candita, gomme da masticare e bibite analcoliche e tanto altro ancora. Li si può trovare anche in prodotti e detersivi per l’igiene della casa. In aromaterapia, il balsamo del Perù viene impiegato per allentare stress e tensione , squilibrio interiore, nervosismo e per conciliare il sonno. In caso di allergie conclamate, è consigliata la sospensione dell’uso sia interno che esterno.

Controindicazioni e interazioni farmacologiche

Il balsamo del Perù non prevede particolari controindicazioni, tuttavia i soggetti allergici ad uno o più dei componenti in esso contenuti, non devono utilizzarlo e in caso di reazioni allergiche, è necessario sospendere immediatamente i trattamenti a base di questa sostanza. I soggetti che presentano predisposizione a sviluppare fenomeni allergici a livello cutaneo, devono evitarne l’applicazione sottoforma di oli, unguenti, creme o comunque di tutti quei prodotti a base di balsamo del Perù utilizzati a scopo cicatrizzante, antisettico, etc. Per quanto riguarda le interazioni farmacologiche, non si evidenziano, ad oggi, particolari controindicazioni. Infine, è poco tollerato dall’apparato gastrointestinale.

Le erbe mediche, con le loro virtù e proprietà, aiutano, entro certi limiti, l’organismo a ritrovare l’equilibrio perduto. Continuate a visitare il nostro blog, per scoprire altri efficaci rimedi di orgine naturale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.