Tea tree oil e i suoi utilizzi: dal rimedio anti-pidocchi alla cura per il mal di gola

L’olio essenziale ricavato dal tea tree si rivela miracoloso nella cura e nella prevenzione di funghi, virus, batteri e parassiti. Vediamo insieme a cosa serve l’olio di melaleuca.

Gli aborigeni definiscono la Melaleuca alternifolia “il guaritore più versatile della natura“. Oggi la scienza ha confermato le innumerevoli proprietà medicamentose di questa pianta australiana.

L’origine del nome con cui la Melaleuca viene riconosciuta oggi è da attribuirsi allo scopritore dell’Australia: James Cook, che imparò dagli aborigeni a ricavare dalle foglie di questo albero un tè rinfrescante. Da qui il nome “tea tree“, letteralmente “albero del tè”. Dalla distillazione delle foglie del tea tree si ricava l’olio essenziale che può essere usato, puro o diluito, per la cura delle più svariate paologie e per l’igiene personale e della propria casa.

 

A cosa serve?

L’olio di tea tree ha portentose proprietà disinfettanti e cicatrizzanti: è un potente antisettico, antimicotico, antivirale e immunostimolante. E’ composto da ben 48 composti organici, ma i due fondamentali per la sua azione benefica sono il Terpinene e il Cineolo. Le sue modalità di impiego sono numerosissime, e in questo articolo proveremo ad elencarle tutte. Le sue proprietà quasi miracolose rendono l’olio di tea tree uno dei rimedi naturali più efficaci, dall’eliminazione dei pidocchi alla cura per il mal di gola.

Come eliminare i pidocchi col tea tree oil

L’olio di tea tree è un ottimo antiparassitario. Oltre ad essere usato come repellente per le zanzare durante i mesi più caldi, esso è infatti consigliato nella prevenzione della pediculosi, ossia dell’infestazione da pidocchi. Purtroppo la cura della propria igiene non basta ad assicurare l’immunità da questo fenomeno infestante, e chi ha dei bimbi in famiglia lo sa bene. I pidocchi proliferano e si moltiplicano in ambienti chiusi e affollati come le scuole o gli autobus classi dei nostri figli, passando da una testa all’altra.

  • Come fare per prevenire i pidocchi? Per gli adulti e i bambini sopra i tre anni è consigliato aggiungere alcune gocce di tea tree oil nello shampoo. In alternativa si può preparare un unguento a base di acqua tiepida, aceto di mele e due o tre gocce di olio di tea tree, da applicare direttamente sul cuoio capelluto e da risciacquare poi con un lavaggio. Se si hanno i capelli secchi o si soffre di forfora o di dermatite seborroica, è consigliato applicare qualche goccia di olio essenziale puro direttamente sulla cute, prima dello shampoo. In aggiunta o in alternativa si può vaporizzare qualche goccia di olio diluita in acqua sul proprio cuscino, in modo da evitare che qualcuno di questi “ospiti indesiderati” vi deponga le uova. Se spalmate sulle tempie e dietro le orecchie qualche goccia di olio di tea tree combinato con olio essenziale di lavanda (per smorzarne un po’ l’odore pungente) scongiurerete con buona probabilità un’infestazione da pidocchi. Queste infatti sono le zone da cui questi insetti riescono più facilmente ad insediarsi tra i capelli, per nutrirsi e deporre le proprie uova. L’odore di questo olio diventa così un rimedio naturale preventivo nella lotta ai pidocchi.
  • Se i pidocchi sono già presenti e per eliminarli si sceglie di utilizzare dei trattattamenti chimici presenti sul mercato, si può comunque integrare la lotta a questi insetti con qualche accorgimento intelligente. Per prima cosa si può disinfettare il pettine a denti stretti con cui si andranno a rimuovere le lendini: stronfinare con un fazzoletto di cotone imbevuto di olio di tea tree i denti del pettine, così come i denti delle spazzole utilizzate solitamente da tutta la famiglia. L’odore di questo olio essenziale è infatti un potentissimo repellente contro i pidocchi e gli insetti in generale. I bambini sono solitamente i soggetti più a rischio, per questa ragione è bene controllare periodicamente e accuratamente il loro cuoio capelluto in cerca di lendini. Un rimedio naturale per evitare il fastidio e il prurito dovuti alla presenza dei pidocchi è appunto l’utilizzo dell’olio di tea tree, da usare preferibilmente in purezza direttamente sulla cute.

 

Tea tree e benefici per la salute

L’olio di tea tree è un efficace disinfettante, apporta benefici come antimicotico, antibatterico, antivirale e antifiammatorio. L’elenco degli usi a vantaggio della nostra salute è lunghissimo e sorprendente.

  • La funzione principale di questo olio prodigioso è la sua azione antibatterica, confermata dalle ultime ricerche scientifiche (Fonte: qui). Tenendo a mente che è sconsigliato l’uso degli oli essenziali a diretto contatto con le mucose, l’olio di tea tree può essere usato, se diluito, in caso di mal di gola persistente. Attraverso l’ingestione di 1-2 gocce diluite in un cucchiaino di miele o su una zolletta di zucchero, l’olio di tea tree potrà svolgere la sua azione antibatterica e antinfiammatoria per combattere placche, tonsilliti e faringiti. Quest’uso andrebbe comunque limitato a casi eccezionali: in alternativa è meglio optare per dei semplici gargarismi con un’emulsione di acqua e qualche goccia di olio di Melaleuca.
  • L’olio essenziale di tea tree si usa spesso come antivirale: è uno dei rimedi naturali per i malanni stagionali (raffreddore, influenza, sinusite, bronchite), ma non solo. E’ infatti consigliato nella cura dell’herpex simplex: lo si può appicare puro sul labbro appena si inizia ad avvertire i bruciori tipici di questa patologia. Questa sostanza aiuta a placare puriti e bruciori tipici del decorso dell’herpes, e può addirittura prevenire l’insorgenza dei sintomi legati a questo virus.
  • Molto utile anche contro funghi e lieviti. Sebbene venga sempre più spesso consigliato nella cura contro la candida, raccomandiamo sempre di rivolgervi al vostro ginecologo di fiducia, in quanto la mucosa vaginale è un ambiente troppo delicato per entrare a contatto con un olio essenziale così potente. Ne e’ invece consigliato l’utilizzo contro i funghi della pelle e delle unghie, che insidiano la salute dei piedi di chi frequenta spesso piscine e palestre. Basterà aggiungere qualche goccia di olio di tea tree al pediluvio serale per beneficiare delle sue proprietà antimicotiche.
  • L’olio di tea tree è anche un potentissimo cicatrizzante, impiegato nel trattamento di eritemi e piccole scottature. La sua azione antisettica e anti-bruciore si rivela preziosa sulla pelle sottoposta a questo tipo di stress. Si può usare un mix di olii essenziali vegetali, tra cui quello di Melaleuca, per curare le ferite aperte, evitare che si infettino e stimolare la pelle a rigenerarsi più velocemente. Questa essenza è inoltre utile per lenire il prurito legato ad altre patologie della pelle, come la psoriasi.
  • Contro le punture urticanti di zanzare e meduse uno dei rimedi naturali più efficaci è senz’altro l’olio di questa pianta australiana. Una goccia applicata a puntura già avvenuta eviterà che questa si trasformi nella solita vescica urticante e lenirà il prurito. Per tenere invece lontane zanzare e altri insetti, alcune gocce di olio di tea tree andranno aggiunte alla crema corpo abituale, in modo che il suo odore possa fungere da repellente.
  • Questa sostanza può fungere anche da rimedio naturale contro i cattivi odori: se infatti l’odore dell’olio essenziale di tea tree è insopportabile per gli insetti, risulta essere piacevole per gli esseri umani, e anzi combatte efficacemente i cattivi odori cusati dalla sudorazione. Se volete approfittare della sua azione deodorante, potete aggiungere 8 gocce di tea tree oil a 50 gr di bicarbonato, ottenendo così un deodorante naturale in polvere. Questo andrà conservato in un barattolino di vetro ben chiuso, e usato magari d’estate, quando la sudorazione è più acre e abbondante.
  • La sua azione cicatrizzante, lenitiva e antinfiammatoria può essere impiegata nella lotta alla forfora e alla dermatite seborroica. Aggiungendo 2 gocce di olio di tea tre al quantitativo di shampoo che si utilizza per il solito lavaggio potremmo ottenere un valido rimedio naturale antiforfora e contro le dermatiti del cuoio capelluto.
  • L’olio essenziale di Melaleuca è consigliato nella salute di denti e gengive per la sua azione antibatterica e antinfiammatoria: una goccia di olio puro sul dentifricio quando ci si lava i denti tiene lontane le carie. Se invece si soffre di irritazioni delle gengive, si può ricorrere a degli sciacqui da effettuare con 15-20 gocce di tea tree oil disciolti in mezzo bicchiere d’acqua. In caso poi di afte, efficaci si rivelano le toccature con qualche goccia di olio essenziale direttamente sulle vescichette.
  • Alcune fonti consigliano l’uso di questa essenza anche nell’esecuzione di massaggi locali antireumatici: basterà una lozione composta dal 15% di tea tree oil.boccetta di olio di tea tree

Gli utilizzi in cosmetica…

L’olio di tea tree è ormai utilizzatissimo anche in cosmetica, divenendo ingrediente fisso di molti prodotti per la cura di pelle e capelli. Viene infatti impiegato per:

  • combattere l’acne e i brufoli: tamponare il foruncolo con un cotton fiock imbevuto di olio essenziale per impedire che la ferita si infetti e si infiammi, e per far seccare il piccolo inestetismo. Per contrastare l’acne lo si può usare in purezza direttamente sulla pelle, oppure creando una lozione detergente contenente il 20% di olio di tea tree (magari aggiungendolo direttamente al proprio detergente abituale anti-acne);
  • curare i capelli grassi e la forfora: l’olio di Melaleuca riduce la produzione di eccesso di sebo e lenisce il prurito che porta alla desquamazione tipica di questa patologia del cuoio capelluto;
  • neutralizzare i cattivi odori causati dalla sudorazione, grazie al suo profumo e alla sua azione antibatterica che lo rendono un perfetto deodorante naturale.

 

…e per la pulizia della casa

  • Potete creare una pastella pulente multiuso per le superfici di bagno e cucina unendo 5 gocce di tea tree oil a 4 cucchiai di bicarbonato e acqua q.b. per ottenere una consistenza cremosa. Sfregare questa pastella su fornelli e piastrelle con l’aiuto di una spugna.
  • In alternativa al detersivo vi consigliamo di unire 15 gocce di olio di tea tree ad altre 15 di olio essenziale di eucalipto in mezzo bicchiere di bicarbonato. Facendo discogliere questo impasto in un secchio d’acqua otterrete un ottimo detergente per la pulizia dei pavimenti.
  • Per eliminare la muffa, o anche per la pulizia di specchi e sanitari, sciogliere in un litro d’acqua mezzo bichiere di aceto e 15 gocce di questa essenza (magari aggiungendo anche 10 gocce di olio essenziale di limone per ottenere un profumo più fresco). In caso di muffa, vaporizzare sulla superficie interessata e lasciar agire il più a lungo possibile.
  • Aggiungete poche gocce di olio di tea tree al bucato per potenziare l’azione del vostro detersivo, e fungere da antibatterico naturale eliminando i germi che si annidano e moltiplicano nel cesto della biancheria.
  • Se volete tenere lontani gli insetti e diffondere nell’aria una sostanza energizzante e rinvigorente, vi suggeriamo di versare nella vaschetta del vostro bruciaessenze dalle 5 alle 10 gocce di olio essenziale di Melaleuca. In inverno potete sfruttare le bacinelle conteneti acqua dei termosifoni inserendo lì le gocce di tea tree oil.

 

Consigli e indicazioni sull’utilizzo del tea tree oil

Abbiamo visto a cosa serve questo olio essenziale portentoso dai mille benefici per la salute. Ma come per tutti gli oli essenziali ci sono da fare delle raccomandazioni sul suo utilizzo, a cominciare dal testarne la tolleranza prima di impiegarlo puro. Siccome esistono allergie a questa pianta, sebbene siano rare, è consigliato diluire qualche goccia di olio essenziale ricavato dalle sue foglie in un olio vettore (ad esempio di mandorle dolci) e applicarlo su una piccola porzione di pelle. Se non insorgono reazioni allergiche, abbiamo via libera per l’utilizzo dell’olio di Melaleuca.

Spesso negli oli in commercio sono presenti degli allergeni come il limonene, che dona una profumazione più gradevole: per questa ragione consigliamo di acquistare l’olio essenziale purissimo, facendo attenzione alla composizione, indicata obbligatoriamente sulla confezione.

Una boccetta di olio di tea tree dura parecchi mesi e non deperisce, purchè sia conservato in maniera adeguata. Gli oli essenziali sono estremamente sensibili alla luce, perciò andrebbero acquistati o riposti in una boccetta di vetro scuro e tenuto in luoghi freschi e lontani da fonti di luce e di calore.

In caso di uso interno, come ingestione o lavande vaginali, sconsigliamo l’uso di questo come degli altri oli essenziali se non sotto consulto medico.

Continua con l'argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *